Registra il demo della tua band con il minimo delle spese

Registra il demo della tua band con il minimo delle spese...ecco come!

Quando si tratta di produrre Musica, non esistono modi universalmente giusti, vi sono, tuttavia molti modi sbagliati per produrre o promuovere la nostra Musica. Uno degli errori più frequenti è quello di entrare in studio troppo presto. 

Sebbene le nuove tecnologie abbiano aperto una serie di nuove possibilità, i costi per l’affitto di uno studio di registrazione restano sempre molto alti per la maggior parte delle band. Un’ ora di studio può oscillare tra i 30 ed i 60 Euro è proprio il caso di dire: “il tempo è denaro” mai frase fu più indicata.

La domanda è: “Come fa una band con pochi soldi ad essere sicura che ogni scintilla creativa diventi qualcosa che vale la pena registrare?”

La risposta: “Demo, Demo, Demo!

Non puoi avere un’idea di quanti soldi vengano sprecati dalle band mentre, anziché impiegare il tempo per registrare qualcosa di cui sono davvero convinti, cercano di trovare il bridge per quella canzone o provano a cambiare l’accordo di questa o quella strofa. Il problema è che mentre loro sono comodamente seduti in studio, il tempo scorre ed il portafogli si svuota. La cosa ridicola é che quasi sempre, ci si ripropone di aggiustare qualcosa in fase di mix, come se il tempo perso non bastasse.

Facciamo un esempio di budget:

Ad un prezzo di 30 euro l’ora, un giorno di studio (dieci ore) costa 300 euro. Moltiplica per un minimo di 5 giorni (sto considerando una canzone al giorno). Per realizzare cinque canzoni, la nostra band ha speso 1500 euro ed è molto probabile che non sia nemmeno convinta di quello che ha registrato. Il problema sta nel fatto che, gran parte del tempo speso (è proprio il caso di dirlo) in studio, l’avrà passato a risolvere problemi che avrebbe potuto tranquillamente sistemare a casa.

Scommetti che riesci a fare tutto con meno soldi?

1. Passa dal tuo negozio di fiducia e compra un’ interfaccia USB, una tra le più economiche è la M-Audio Fast Track (100 euro). Si connette direttamente al tuo laptop ed è alimentata USB. L’interfaccia ti permetterà di collegare un microfono, chitarra, basso, tastiera, ecc per registrare direttamente nel tuo computer.

2. Scarica un programma come Audacity, è una DAW (Digital Audio Workstation) come Pro Tools, Cubase o Logic, è estremamente facile da imparare e da usare, la parte migliore? È GRATIS!

3. Prendi uno dei microfoni per voce dalla tua sala prove e usarlo per registrare tutto! Ricorda che questi sono demo, non devono suonare come se fossero registrati ad Abbey Road.

4. Vai su YouTube e dai un’occhiata ai tutorial che riguardano il DAW che hai scaricato, sarai in grado di registrare le tue idee in pochissimo tempo.

Questo è lo stesso approccio che anni fa ho utilizzato per pre-produrre il mio album No words, ascoltalo qui.

Con questo tipo di approccio avrai a disposizione tutto il tempo di cui hai bisogno per registrare, cancellare, ripensarci, riascoltare, modificare il testo, gli accordi e tutto senza spendere un soldo extra. Con tutto il lavoro fatto in anticipo, e quando tutti saranno convinti   riguardo alle stesure ed al cosa suonare, allora sarete in grado di entrare in studio e realizzare il lavoro   risparmiando giorni se non settimane. Pensa a cosa potrete fare con i soldi che restano: stampa dei cd, foto, sito web, merchandising, festa di lancio, viaggi per portare il cd in giro ecc.

E tu come registri le tue idee? Hai scoperto nuove soluzioni? Lasciami un commento di seguito e fammi conoscere il tuo punto di vista... 

 

Nel Blog

Ecco gli ultimi articoli pubblicati sul mio blog: tutti i consigli che avrei voluto e le considerazioni che mi sarebbe piaciuto fare quando ero un giovane chitarrista in fasce. Il terzo lunedì di ogni mese potrai trovare in questa sezione un nuovo articolo riguardo la Professione del Musicista, i Consigli per lo studio e qualche spunto per ritrovare Motivazione e creatività.