Tempo di esibirsi

Tempo di esibirsi

Troppo spesso ci si accorge che la propria tecnica e la propria memoria non sono così solide come si pensava solo sotto ad un riflettore. Fortunatamente esistono diversi modi di praticare che possono aiutarci a non incappare in spiacevoli sorprese, questo è ciò che si chiama: ‘pratica mirata alla performance’.

Questo approccio allo studio serve a focalizzare e perseguire durante la pratica quotidiana,  gli obiettivi che miriamo ad ottenere dal vivo.

Ecco alcuni consigli:

Organizza la pratica mirata in tre aree: Nuovo materiale, Materiale da migliorare e Materiale da esibizione.

Per ciascuna di queste categorie viluppo un diverso tipo di approccio, che vado a sintetizzare di seguito:

NUOVO MATERIALE:

Dividi in sezioni. 

Dopo una panoramica del brano, dividilo in parti, in questo modo faciliterai la memorizzazione e l’apprendimento. Ogni sezione può essere lunga come una o più frasi, tutto dipende dalla difficoltà del materiale che hai di fronte.

Stabilisci un piano tecnico/interpretativo. 

Dopo aver diviso il brano in sezioni, stabilisco i canoni interpretativi di ciascuna sezione: dinamiche, articolazioni e tutto ciò che riguarda l’espressione. Successivamente annoto tutti i riferimenti tecnici, stabilisco le diteggiature, la direzione del plettro e simili. Incoraggio sempre gli studenti a stabilire soggettivamente le diteggiature in modo da rendere l’esecuzione il più personale possibile ed alleggerire la mente dai vincoli tecnici imposti da altri.

Riduci la velocità. 

Quando studiamo un brano, è indispensabile che lavoriamo con porzioni gestibili di materiale, persistiamo verso la perfezione e lavoriamo a velocità COMODE! Solitamente ripeto ogni porzione di brano per tre volte, poi lavoro ad unire le porzioni tra loro. In questa fase, il metronomo garantisce la qualità del timing e la correttezza dell’esecuzione oltre ad essere l’unico reale metro di valutazione dei nostri miglioramenti. Una volta che sarai in grado di suonare il brano per intero a velocità ridotta, allora potrai lavorare per incrementarla.A questo, il materiale a cui stai lavorando sarà considerato:

MATERIALE DA MIGLIORARE:

Rifinisci l’interpretazione. 

Per migliorare la mia interpretazione di un brano musicale, cerco di prestare attenzione alla sua struttura globale cercando di individuare i gli estremi interpretativi e lavorando a metodi sempre nuovi per generare contrasti di dinamica, emozione e suono.

Aumenta la velocità. 

Fallo sempre in maniera graduale e man mano che la velocità aumenta, presta attenzione alle scelte tecniche che hai fatto e considera se è il caso di apportare modifiche. Pensa ad esempio alle diteggiature, potresti dover rivedere alcune cose che a basse velocità ti sembravano comode. Per i brani più complicati, annota le velocità metronomiche a fianco alla data per tenere traccia dei tuoi progressi.

Memorizza. 

Appena sei in grado di eseguire un brano correttamente, comincia a memorizzarlo. Staccarti dalla partitura in questa fase, favorirà la tua sicurezza e la capacità di interpretare in modo personale il brano.

MATERIALE DA ESIBIZIONE:

Studia esibendoti. 

Quando sei in grado di eseguire un brano per intero alla velocità stabilita, allora sei entrato nell’area dxell’esibizione. A questo punto il tuo studio diventa: ‘provare’ il brano. Io sono solito provare i brani lavorando in tre contesti diversi, solitamente in fasi successive:

1) Da solo con il registratore, così da potermi ascoltare in un secondo momento ed a mente fresca.

2) Davanti a pochi amici, così da poter ascoltare i loro pareri. 

3) In piccoli contesti, come clubs, caffe ecc. in modo da poter valutare le reazioni del pubblico. 

Dopo aver provato in ciascuno di questi contesti, ed aver fatto le opportune correzioni allora sarai pronto per una performance perfetta (o almeno molto vicina alla perfezione) davanti ad un pubblico molto più vasto.

 

Nel Blog

Ecco gli ultimi articoli pubblicati sul mio blog: tutti i consigli che avrei voluto e le considerazioni che mi sarebbe piaciuto fare quando ero un giovane chitarrista in fasce. Il terzo lunedì di ogni mese potrai trovare in questa sezione un nuovo articolo riguardo la Professione del Musicista, i Consigli per lo studio e qualche spunto per ritrovare Motivazione e creatività.